E’ vero, la Gni non è fascista

gni31

Scorrendo le foto della Guardia Nazionale Italiana, mi chiedevo perchè Saya e il rondista dietro  di lui ostentassero la mano nel gesto di mostrare tre dita (altre foto sul sito de L’Unità). Poi ho trovato il manifesto accanto in un archivio web dell’Istituto veneto per la storia della Resistenza. Non si può non notare una certa affinità iconografica tra le due immagini.

La Guardia Nazionale Italiana e la Legione SS Italiana

Nella prima foto si vede Gaetano Saya che indossa la divisa della Gni. Saya è “un sedicente 007 con l’hobby di creare partiti” per Il Messaggero, un “massone orgoglioso che si richiamava a Gladio” secondo Repubblica. Fondatore del Msi Destra Nazionale, della Guardia Nazionale Italiana (le cosidette “ronde nere”) e dell’ultimo nato: il Partito Nazionalista Italiano, a cui si può aderire solo previo “riconoscimento della religione Cristiana”.

Saya, scrive Repubblica, è stato

“rinviato a giudizio nel 2004 per aver diffuso “idee fondate sulla superiorità e l’odio razziale”, lo stesso che qualche anno fa parlò degli immigrati come “un pericolo per la nostra razza”.

Altri dettagli su Il Sole 24 Ore. Sul sito del Msi di Saya si poteva leggere:

«Le razze hanno diversi sviluppi culturali e alcune sono inferiori alle altre». Poi era stata inserita un’immagine raccapricciante: un neonato con i baffetti alla Hitler e una svastica al braccio che, con aria serena, schiaccia la mano ad un altro neonato con la stella di David sul braccio.

Il simbolo del Partito Nazionalista è il ”Schwarze Sonne” o sole nero, simbolo pagano, ripreso dal misticismo nazista. Con il nome di “Schwarze Sonne” era conosciuta anche la componente misterico-esoterica delle SS. Ad utilizzare il simbolo oggi sono i neopagani e i neonazisti. Possiamo escludere che il Partito Nazionalista sia neopagano, per la richiesta del requisito della fede cristiana ai suoi aderenti.

Qualche settimana fa Peacereporter ha confrontato il programma del Partito Nazionalista Italiano di Saya con quello del Partito Nazionalsocialista di Hitler. Dal confronto emerge che il programma del partito di Saya ricalca fedelmente i 25 punti del programma nazista, compreso il delirante “può essere connazionale solo chi sia di sangue italiano” (trovate i due i programmi  qui).

Nell’immagine a fianco di Saya è riprodotto un manifesto di propaganda delle SS italiane, datato 1944. Di nuovo il gesto delle tre dita. A questo punto, si tratta solo di un caso?

[UPDATE: Got Mit Uns]

un sedicente 007 con l’hobby di creare partiti

Share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...