Le ronde di notte

Rembrandt_La_ronda_di_notte_icona“Ronda di notte” è il titolo di un celebre quadro di Rembrandt. I volti distesi dei personaggi ritratti dal pittore fiammingo trasmettono un senso di distacco e lucidità (pure troppo. Che abbiano raggiunto il Nirvana?), nonostante la scena sia in qualche modo tragica. C’è chi carica i moschetti, chi li imbraccia pronto a fare fuoco, chi indica il nemico con le alabarde, chi suona i tamburi per dare il ritmo alla marcia. Tutto sembra pronto per difendere la città dal pericolo minaccioso alle porte.

Quattro secoli dopo altre ronde si organizzano di notte per difendere le città da altri pericoli più o meno immaginari, sicuramente meno minacciosi. La situazione non è tragica come quella del quadro, ma i protagonisti non sembrano avere la stessa lucidità della milizia di Amsterdam.

Ieri notte a Massa c’è stato uno scontro tra neofascisti e una controronda di risposta alle ronde “Sss” – che acronimo curioso –  di militanti de La Destra. Episodi simili erano già successi a Padova tra una ronda di leghisti a caccia di criminali e militanti del Centro Sociale Pedro che stavano distribuendo coperte e vestiti  ai senzatetto. E probabilmente fatti del genere accadranno di nuovo.

Chi l’avrebbe mai detto che proprio le ronde che dovevano servire – a quanto dicevano – a portare sicurezza finora hanno provocato solo disordini? Quella di Rembrandt vista da qui fa quasi nostalgia. Aveva ragione Marx quando diceva che “la storia si ripete sempre due volte: la prima volta in tragedia la seconda in farsa”. Ma se il barbone di Treviri ormai ai più fa solo sorridere, le ronde-farsa non sono buone nemmeno per quello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...